Sardegna: premi per nuove imprese sostenibili

Nel Sulcis Iglesiente il Gal finanzia dieci 10 idee imprenditoriali sostenibili (numero che potrebbe salire presto a 28) per il miglioramento della qualità della vita dei residenti e dell’accoglienza dei turisti

***

Nel Sulcis Iglesiente, nel sud ovest della Sardegna, il Gruppo di azione locale (Gal) ha pubblicato la graduatoria di un premio a fondo perduto per l’avvio di imprese extra agricole sostenibili. Sono stati messi a bando dall’ente circa 500 mila euro di fondi europei e la risposta del territorio è stata importante: presentate ben 28 idee imprenditoriali che sono state vagliate da una commissione di esperti. Le prime 10 idee verranno finanziate con i fondi attualmente disponibili e le successive 18 verranno si spera finanziate nei prossimi mesi, con ulteriori 600 mila euro. 
Le idee vincitrici mirano a migliorare della qualità della vita di chi vive nelle aree rurali e costiere del Sulcis Iglesiente e l’esperienza di chi le visita da turista. Ecco alcuni esempi: ospitalità e ricettività in fattoria; servizi di nido, ludoteca e laboratori artistici; un centro di riflessologia plantare in una villa storica; una banca del miele; un progetto di apiterapia; un pet resort per chi viaggia con i propri animali; escursioni e sport a contatto con la natura; un marchio per l’agroalimentare di qualità.


«Nasceranno a brevissimo dieci nuove imprese – ha dichiarato la direttrice del Gal Nicoletta Piras – e speriamo arrivi la notizia che possano diventare ventotto: progetti sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico che possono rappresentare non solo un’occasione importantissima per i futuri imprenditori e le loro famiglie, ma anche una rivincita per il nostro territorio. Un territorio spesso abituato a subire decisioni calate dall’alto ma che con caparbietà e tenacia lavora da anni per creare uno sviluppo locale dal basso, con un approccio inclusivo e partecipativo».

Ogni futuro imprenditore riceverà un premio a fondo perduto tra i 30 e i 50 mila euro per realizzare entro tre anni il proprio progetto. Premio che arriva dopo un lungo percorso di formazione attivato dal Gal Sulcis Iglesiente e dal Flag Sardegna Sud Occidentale con l’agenzia formativa Ifold: ben 25 dei 28 concorrenti hanno seguito i corsi, lavorando sulle proprie idee di impresa, crescendo insieme ad esse e sviluppando le competenze necessarie per realizzarle.


«Credo fermamente che nel territorio sia presente un grande capitale umano inespresso – ha sottolineato il presidente del Gal Cristoforo Luciano Piras – e il fatto che siano arrivate tante richieste di finanziamento, tutte di alto livello, lo testimonia. Stiamo lavorando alla costruzione di un nuovo modello di sviluppo socio-economico del territorio, basato sulla valorizzazione del patrimonio agroalimentare, ambientale, paesaggistico e culturale: è un percorso ambizioso, ma sono certo che la direzione sia quella giusta e questo bando rappresenta una tappa importante».