Al team BlueMatrix e SunRazor 01, la barca solare italiana, l’UIM Environmental Award, l’oscar green della montonautica

Riconosciuta la capacità di trasferire la cultura green nello sport. Il team è impegnato nella creazione di un centro di competenza dedicato alla mobilità elettrica in mare e ha scelto per questo di basarsi a Taranto

Un team di giovani talenti italiani, BlueMatrix, che ha realizzato SunRazor 01 l’imbarcazione solare da competizione tutta made in Italy, si è aggiudicato l’UIM Environmental Award, assegnato ogni anno dall’ Union Motonautique Mondiale a iniziative, Club, Team o costruttori che maggiormente si sono distinti per la capacità di unire innovazione, chiaro beneficio per l’ambiente e capacità di trasferire una cultura “green” nello sport.

SunRazor 01, una vera e propria Formula E del mare, è il primo prototipo sviluppato da Blue Matrix. Si tratta di uno scafo marino a propulsione elettrica. Il team di BlueMatrix ne ha curato integralmente il concept, adottando tecniche di progettazione avanzata e una costruzione in Nomex, un sandwich in sottilissima fibra di carbonio, inframezzato da un alveolare in Nomex, una struttura aramidica a nido d’ape. Grazie a questa tecnologia di tipo aerospaziale, il solo scafo pesa appena 54 kg nonostante i suoi quasi 8 metri di lunghezza per 2,36 di larghezza.

Abbiamo lavorato duramente per realizzare 01, primo prototipo della classe SunRazor, sfidando i limiti su tutte le tecnologie impiegate, dai materiali dello scafo alle ali su cui si solleva, dal battery pack al sistema di gestione integrato sottolinea Ugo Bertelli di BlueMatrix- ora vogliamo trasferire questo know-how su un progetto di drone navale. L’innovazione è nelle corde di BlueMatrix

Il team è impegnato nella creazione di un centro di competenza dedicato alla mobilità elettrica in mare e ha scelto per questo di basarsi a Taranto, per essere parte attiva e integrante del percorso di rinnovamento in chiave ambientale di una città che vuole riscattare le ferite subite nella sua storia recente proprio nel contesto ambientale.

Nelle motivazioni del prestigioso riconoscimento attribuito a Blue Matrix si legge che “L’obiettivo di BlueMatrix è quello di utilizzare la spinta competitiva per raggiungere traguardi tecnologici nella che permettano di trasferire soluzioni e know-how in campo nautico al fine di ridurre l’impatto ambientale e contribuire concretamente nella lotta al cambiamento climatico

Il progetto SunRazor 01 è supportato dal gruppo Comes, una realtà industriale di Taranto. “Abbiamo sposato con entusiasmo il progetto di SunRazor – ha detto Vincenzo Cesareo, Presidente del Gruppo Comes-perché racchiude in sé una grande sfida tecnologica ai confini della futura mobilità sostenibile sul mare e rispecchia lo spirito di impegno e ricerca continua che caratterizza il nostro Gruppo”.

FONTE: COMUNICATO STAMPA