Festeggiare Ferragosto a minimo impatto ambientale!

Come passare il Ferragosto? Che sia (meteo permettendo!) al mare, al parco, nel bosco o in città, l’importante è non lasciare tracce del proprio passaggio sull’ambiente. Ecco quindi tre consigli per un Ferragosto “green”

Che estate sarebbe senza il tipico pranzo di Ferragosto? Che sia (meteo permettendo!) al mare, al parco, nel bosco o in città, l’importante è non lasciare tracce del proprio passaggio sull’ambiente. Ecco quindi tre consigli per un Ferragosto “green”, per trascorrere una giornata di festa nel rispetto dell’ambiente.

Raccolta differenziata e soluzioni sostenibili per il pranzo

Tutto pronto per il pic nic di Ferragosto in compagnia di amici e parenti? Non bisogna dimenticare di dedicare, a fine giornata, qualche minuto a raccogliere i rifiuti che si sono prodotti. Per questo il Consorzio Italiano Compostatori (CIC) ricorda di portare con sé i sacchetti in materiale biodegradabile e compostabile certificati a NORMA UNI EN 13432 per smaltire correttamente gli scarti organici. Inoltre, il CIC consigli di evitare l’utilizzo di stoviglie in plastica usa e getta: meglio quelle in materiali compostabile certificato che possono essere trasformate in compost.

Rispetto del bosco per evitare incendi

A chi, armato di scarponi e borraccia, percorrerà i sentieri dei boschi, il PEFC Italia, ente promotore della corretta e sostenibile gestione del patrimonio forestale, ricorda alcuni accorgimenti per evitare – e prevenire – gli incendi. Prima di tutto bisogna rispettare le leggi che tutelano i nostri boschi, che impediscono l’accensione di fuochi e falò fuori dalle apposite aree attrezzate; inoltre, è bene fare attenzione a non abbandonare rifiuti al limitare delle aree boschive o all’interno delle stesse, poiché sono facilmente infiammabili e possono essere veicolo d’incendio. Infine, non bisogna mai gettare in terra mozziconi di sigaretta o parcheggiare l’auto ancora bollente dal viaggio sopra sterpaglie o erba alta.

Muoversi in treno e carpooling per emettere meno CO2

Per chi sta organizzando un soggiorno fuori città per Ferragosto, Virail, la piattaforma e app che compara tutti i mezzi di trasporto, suggerisce di spostarsi con occhio all’ambiente e di utilizzare il treno, che permette di emettere meno CO2 rispetto all’automobile o all’aereo, oppure il carpooling, per conoscere nuove persone e dividere le emissioni di CO2. Ad esempio, viaggiando in treno da Milano a Trapani si risparmiano 116 kg di CO2*. Basterà andare sull’app di Virail, inserire data e luogo di partenza e di arrivo, per confrontare in tempo reale tutte le proposte di viaggio.

COMUNICATO STAMPA