SERR 2017: le migliori pratiche di riduzione dei rifiuti premiate

Partecipare alla Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti (SERR), è di per se stesso un premio, per sè e per il Pianeta. Ma tra i tanti partecipanti alcuni si sono distinti per l’originalità e per le pratiche realizzate e sono stati ufficialmente premiati.

Grande la partecipazione e l’interesse per la cerimonia del 13 aprile, che ha avuto luogo nell’ambito della decima edizione del Progetto Comfort,  grazie al supporto del Ministero dell’Ambiente, degli sponsor della SERR – CONAI e Consorzi di Filiera (Corepla, Comieco, Coreve, Cial, Rilegno, Ricrea), e del Comitato Promotore (UNESCO, AICA, Utilitalia, Anci, Legambiente, Città Metropolitana di Roma e Città Metropolitana di Torino).

Nella sala gremita di partecipanti, fra cui diverse scolaresche, le premiazioni delle migliori azioni SERR 2017 sono state l’occasione per condividere con i finalisti e con gli ospiti in generale alcune delle best practice nell’ambito della riduzione dei rifiuti, in particolare sul tema centrale 2017 “Diamo una seconda vita agli oggetti”.

Ha aperto i lavori Alberto Pierobon, neo assessore all’ambiente della Regione Sicilia, che ha poi presenziato fino alla fine della cerimonia, curioso di conoscere alcune delle buone pratiche realizzate sul territorio. Protagonista indiscussa delle premiazioni è infatti stata la Sicilia, con la vincita delle 153 azioni promosse dall’Ufficio per la Raccolta Differenziata nella categoria Pubbliche amministrazione e con la menzione speciale assegnata al Comune di Lentini.

Molto sentita anche la partecipazione del Presidente di Legambiente, Stefano Ciafani, che oltre ad aver presentato le azioni finaliste della categoria “associazioni”, storicamente validata dalla sua organizzazione, ha anche presentato le azioni realizzate dagli Istituti Scolastici, e ci ha tenuto a ringraziare i vincitori della categoria Imprese, BNL Gruppo BNP Paribas, la cui azione vincitrice “Riuso eco-solidale” è stata realizzata in partenariato proprio con Legambiente.

I premi – realizzati da alcuni dei Consorzi di Filiera e dall’Istituto “Solero – Bertone” di Saluzzo con materiale di recupero –sono stati consegnati alle cinque categorie di Action Developer (Pubbliche Amministrazioni, Imprese, Istituti scolastici, Cittadini, Associazioni) e al vincitore della menzione speciale che hanno partecipato alla SERR 2017. I vincitori, tutti presenti alla cerimonia, hanno commentato la consegna delle pergamene e dei premi raccontando la loro esperienza in prima linea per la riduzione dei rifiuti.

Chi sono i vincitori

Di seguito l’elenco dei finalisti con l’indicazione del vincitore in grassetto:

Categoria Pubbliche Amministrazioni:

  • L’azione “Sicilia Rigenera” -Ufficio Speciale Raccolta Differenziata

L’Ufficio Speciale per la Raccolta Differenziata ha raccolto 153 azioni SERR provenienti dai 390 comuni siciliani, fra cui attività di educazione ambientale nelle scuole, azioni di pulizia straordinaria del territorio e convegni e conferenze per oltre 6.000 partecipanti.

  • “Educazione all’economia circolare: le tue scarpe al centro” – Agenzia Prevenzione Ambiente Energia dell’Emilia-Romagna (Arpae)
  • OMINI ELETTRICI – Comune di Alessandria presso centro di riuso creativo Remix

Categoria Imprese:

  • Riuso eco-solidale – BNL gruppo BNP Paribas

BNL, in partenariato con Legambiente, ha ceduto gratuitamente dei beni aziendali in dismissione (scrivanie, cassettiere, armadi, sedie) a 300 realtà quali scuole e enti no profit, aprendo la pista a uno standard di gestione di chiusura o di rinnovo delle sedi aziendali.

  • DECO STREET LIBRARY – Deco SpA
  • Mercatino Franchising e Usato Firmato

Categoria Associazioni:

  • Usa e Riusa la borsa – WWF Napoli e Rete Zero Waste

WWF Napoli e Rete Zero Waste Italia hanno promosso l’utilizzo di borse riutilizzabili nell’ambito dei mercati cittadini, distribuendo borse e retine in cotone prodotte da loro e mostrando come crearle a partire da vecchie lenzuola, t-shirt e scampoli di stoffa.

  • Premio ARTE LAGUNA – ARS (Arte Riuso Sostenibilità) DEL VETRO
  • Progetto SCART – Fise Assoambiente

Categoria Scuole:

  • Il Mercalli verso la “differenziata”… ed oltre: le Buste/Cestino- Liceo Mercalli Napoli

Il Liceo Mercalli ha creato una “banca del riuso” dove i 1.300 studenti hanno portato buste di plastica usate per creare dei cestini, sui quali sono state apposte le etichette per indicare la frazione raccolta disegnate dagli studenti e realizzate da Asia Napoli.

  • Sopra la Panca- Eco School Triangia e Fattoria Didattica Lunalpina
  • Riduci al MINIMO per ottenere il MASSIMO- Istituto di Istruzione Superiore Alessandro

Categoria Cittadini:

  • Il Banchetto del Riuso Comitato Mamme in Comune

Il Comitato ha organizzato molte azioni fra cui attività di pulizia straordinaria del territorio, un mercatino del riuso, la realizzazione di una libreria con le cassette della frutta, un laboratorio di cucina con gli avanzi e un eco-conferenza plenaria finale.

  • Baratt’amo – SCUP! Sport e cultura popolare
  • “Una merenda speciale per Babbo Natale”- Fiuchetin