Sempre più colleghi scelgono il carpooling: meno CO2 + risparmi

Il Carpooling aziendale nel 2017 ha registrato un vero e proprio boom. A registrare i dati è il Rapporto Carpooling Aziendale 2017 stilato da Jojob che ha registrato un aumento del 199% (passando in un anno da 20.000 a 59.738) dei lavoratori che scelgono di condividere in carpooling il tragitto casa-lavoro con colleghi e dipendenti di aziende limitrofe, lasciando a casa la propria auto e contribuendo a diminuire il traffico veicolare.

Un viaggio in compagnia ma anche un’alternativa di trasporto che ha permesso di risparmiare – quindi di non percorrere – ben 1.714.120 Km, un dato cresciuto del 164% rispetto al 2016, quando i km risparmiati in Italia erano 646.9001.  

Triplicano i viaggi condivisi, che passano da 16.500 ai 45.668 del 2017 (+177%), mentre risultano 1.265.607 i Km percorsi in carpooling da chi  si è recato a lavoro trasportando colleghi e amici. Una scelta che dimostra una crescente attenzione per la mobilità sostenibile e che ha permesso di non emettere in atmosfera 222.835 Kg di CO2, pari a un bosco di 11.148 alberi, più del doppio rispetto allo scorso anno (+111%).
Un risparmio dal punto di vista ambientale, ma non solo.

Il profilo del carpooler

Il carpooler è più uomo  (58,8%) che donna, e ha circa 35 anni, mentre le donne (41,2%) sono più giovani, con una media di 30 anni.
A bordo della stessa auto viaggiano in media 2,31 persone a tratta che percorrono insieme una tratta media di 27,7 km a viaggio.

Con il carpooling aziendale risparmiati oltre 300.000 euro


Condividere vuol dire tagliare costo dei trasporti: nel 2017 il risparmio totale, tra passeggeri e autisti, è stato di 339.383 €. Considerando infatti i km risparmiati dai passeggeri di Jojob, si calcolano 257.118 € risparmiati su base annua*. A questi vanno aggiunti gli 82.265 € risparmiati dai soli autisti, che con il carpooling hanno potuto dividere con i propri colleghi il costo degli spostamenti in auto.

Analizzando più nel dettaglio la tratta media percorsa dai jojobber (27,7 km), un automobilista che viaggia da solo spende fino a 5,54 €. Con il carpooling e la suddivisione dei costi nel 2017 ha risparmiato, considerando l’equipaggio medio di 2,3 persone, 3,14 € a tratta, e quindi 6,28 € al giorno, calcolando anche il ritorno. Il che, ipotizzando un utilizzo costante del carpooling per 220 giorni lavorativi, ha portato ad un risparmio di 1.381,6 € nell’anno. I più virtuosi, che hanno percorso la tratta media con 4 persone a bordo della propria auto (autista incluso) sono arrivati a risparmiare fino a 1.821,6 € l’anno.

Lombardia la regione più attiva, tra le province spicca Bologna
Il servizio di carpooling viene utilizzato in tutta Italia, con una concentrazione maggiore al Nord (50%) dove a farla da padrone è la regione Lombardia, seguita da Emilia Romagna, Piemonte e Veneto.
Al Centro si trova il 35% delle aziende che promuovono il servizio di carpooling per i propri dipendenti, con Toscana e Lazio tra le regioni più virtuose. Migliora la concentrazione nel Sud e nelle Isole, che dal 10% del 2016 sale al 15%, grazie soprattutto alla forte crescita che si è registrata da parte delle aziende in Sardegna.
bolognesi risultano i più virtuosi d’Italia in fatto di condivisione, seguiti dai colleghi di Modena e Milano. Si distinguono anche i dipendenti delle province di Torino, Firenze, Roma, Venezia, Belluno e Parma.

Oltre 1.700 aziende coinvolte: Bulgari la più virtuosa

Sempre di più sono le aziende che scelgono il carpooling aziendale di Jojob come soluzione e opzione per i propri dipendenti: attualmente sono più di 1.700, di cui 160 sono grandi aziende. A nomi come Mutti, Bulgari, Ducati, Lavazza, Salvatore Ferragamo, Aeroporti Di Roma, OVS, Philip Morris,  Consorzio COOP Nord Ovest, Saipem, Reale Group e Findomestic nell’ultimo anno si sono aggiunti, tra gli altri, EAV, Laika, Gruppo MutuiOnline, CNH Industrial, Lima Corporate, ABS Acciaierie Bertoli Safau. Il principale consorzio attivo è quello del Carnia Industrial Park, in provincia di Udine.

Nel corso del 2017 l’azienda più attiva è stata Bulgari: i dipendenti hanno condiviso ben 22.557 viaggi, risparmiando 43.574 kg di CO2, equivalenti a 2.179 alberi. Sul podio delle migliori aziende anche Philip Morris (8.676 viaggi e 15.119 kg di CO2 risparmiata) e Ducati (3.164 viaggi e 5.724 kg di CO2 risparmiata).

Novembre il mese più “condiviso”

“I numeri del 2017 sono estremamente positivi e segnalano una sempre maggiore attenzione da parte di aziende e dipendenti nei confronti non solo dell’ambiente, ma anche del risparmio economico e del benessere generale: condividere l’auto significa migliorare e intensificare i rapporti tra colleghi, rendendo più piacevole anche l’esperienza lavorativa”, spiega Gerard Albertengo, CEO & founder di Jojob. “Inoltre da settembre, mese in cui abbiamo rilasciato nuove funzioni dell’app e del portale che rendono ancora più facile e agevole la condivisione dell’auto, abbiamo assistito ad una crescita del 48% dei viaggi certificati e del 65% delle interazioni sulla piattaforma. Novembre poi, come per il 2016, si è confermato il mese con i risultati migliori dell’anno: è stato infatti quello con più viaggi condivisi (5.874), più km risparmiati (171.265) e più kg di CO2 non emessi in atmosfera ( 23.000)”.

* I dati del risparmio sono stati calcolati a partire dal costo medio per ogni km percorso senza carpooling che è pari a 0,20€ (costo scelto come standard, ricavato da tabelle ACI, che tiene conto del carburante e dell’usura del veicolo).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome